Scirocco

  Mi sveglio con le nubi negli occhi, lo specchio è uno schermo spento, il vetro rigato d’acqua non da luce, una lieve oscurità si diffonde attorno, il giorno avanza timido e faticoso. Il mare dall’alto sembra un vetro sfregiato, le onde macchiano le rive stanche, e il vento solleva nugoli di speranze, le trasporta leggere sui tetti bagnati, verso … Continua a leggere