Thoughts and Other Things

Si spensero le stelle

 

 

 

 

 

Fu notte fonda.
Su di me
le gocce di te.

Si spensero
le stelle nel cielo,
sentii addosso il gelo.

Mai notte fu più lunga
L’anima gridò
la bocca non parlò.

Mi trasportasti
nelle viscere dell’inferno
strappandomi l’innocenza.

Tu mano amica,
uomo adulto, nemico
mano traditrice.

Gridai senza voce
Senti lacerarmi il cuore
Mi impedisti le parole.

Quanti sogni spezzati
Quanti principi trasformati.

Quanti notti pieno di incubi
sognando streghe e uomini neri.

Gridai aiuto nessuno senti
gridai mamma ma tutto tacque.

Scesero lacrime,
che nessuno asciugò.

Il silenzio consumò il tempo,
non il ricordo, non il dolore,
non la vergogna, neppure il tormento

 

 copyright di Silvana Stremiz

Si spensero le stelleultima modifica: 2008-05-08T14:25:00+00:00da
Reposta per primo quest’articolo