Fui Bambino

 

 

0b550b3e42fc250f2dd760181bb04d09.gif

 

 

FUI  BAMBINO   (sull’Eutanasia)

Fui bambino
e piansi per vivere

Sognai e Amai
Per  vivere

Ho attraversato musica e silenzi
Ho scolpito su pietra le più dolci carezze
Ho accarezzato con l’anima il dolore e la pietà

Ho vissuto in me sconforto e solitudine
Per essere degno di Ricevere

Ho annullato con miseria e rancore il mio futuro
Per essere degno di Donare

Ho accolto  in me l’infinito
Per conoscere la mia Verità

Non vendetti mai a mercanti di salvezza
Non vi appartenne la vita Mia
Non mi appartengono le voci urlanti la giusta verità

Fui bambino
degno di vivere in uomo

Sognai e Amai
questa Mia dolce fine

Sappiate riceverne  il senso
Sappiate rendermela  in dono

Francesco Andrea Becca

Fui Bambinoultima modifica: 2007-11-09T00:15:00+00:00da sylvii
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Fui Bambino

  1. Ho pianto commossa. Ha parlato dell’utanasia senza mai pronunciare la parola MORTE e facendo capire che chi crede di decidere in nome di Dio o della vita cerca solo di vendere una sua verità. Ma chi vive sapendo di aver saputo ricevere e donare cerca di insegnare ai ciechi e ai sordi la via per la libertà più pura.
    Ma i ciechi e i sordi che non sanno ricevere e donare hanno paura di camminare.
    E’ davvero un grande

Lascia un commento