La Fiamma Fredda

295706d8a61f42865c9d6b26cba3bdab.jpg

Qualsiasi cambiamento della vita
comporta lo spegnimento
di un’antica fiamma.

Lentamente ti allontani
da un passato che speravi
salisse agli onori del futuro.

Non c’è più nulla che riscaldi
il tuo cuore raffreddato,
si spengono piano piano
uno alla volta i tuoi desideri.

La malinconia ti avvolge all’alba
in un silenzio surreale.

Una solitudine cercata o
diversamente apprezzata
ti abbraccia durante i giorni gelidi.

Non è illusione
o illusoria ragione,
è il cuore che attende
che la fiamma riprenda
ad ardere leggera
con la sua punta alta verso l’alto,
verso un nuovo cielo
pieno di nuove stelle brillanti,
che altro non sono che palle di fuoco
che altro non sono che nuovi desideri,
che altro non sono che nuova energia.

La Fiamma Freddaultima modifica: 2007-10-23T22:55:00+00:00da sylvii
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “La Fiamma Fredda

  1. Grazie per aver scelto anche questa, ti dico come è nata…
    Cleo aveva pubblicato il titolo in netto ritardo, io avevo passato il weekend fuori casa, quindi niente titolo niente lirica.
    Poi lunedì nulla mi veniva ad un titolo che sicuramente era abbinato un significato molto preciso che io tra lavoro e costante confusione mentale non capivo.
    Poi leggo le liriche di Emilio, il mio angelo custode in terra, colui che a causa mia soffre della mia sofferenza, colui che aveva scritto le sue liriche in base alla mia storia, alla mia attuale situazione.
    Allora ecco nascere la mia lirica, quasi a ribellarmi a quel “non puoi far più nulla” che veleggiava, non posso far nulla oggi, per questo mi riposo mi racchiudo tra maliconia e solitudine desiderata per poi giungere ad un cielo di stelle brillanti, di progetti e di tanta energia.
    Grazie Silvana
    Buona Giornata
    Silvia

Lascia un commento